HOME

“Se della Conoscenza vuoi nutrire le tue Idee, condividi assieme a noi la tua presenza”


L’Associazione Controllo del Vicinato (ACdV) è composta da una rete territoriale di volontari e specialisti volontari che forniscono consulenza e supporto alle Amministrazioni Comunali, alle associazioni locali e a privati cittadini che intendono sviluppare nel proprio territorio programmi di sicurezza partecipata e organizzare gruppi di Controllo del Vicinato


QUANTI SIAMO

Numero delle famiglie che hanno aderito al programma dell’Associazione Controllo del Vicinato su tutto il territorio Nazionale Italiano

58.620

REGISTRA IL TUO GRUPPO CDV

 


FORUM - ADESIONE GRUPPI CDV - MAPPA

 RICHIESTE 
  ISCRIZIONE SOCIO                    INFORMAZIONI                        SUPPORTO                                    LOGO

 


REGISTRO NAZIONALE GRUPPI CDV

PILLOLE DI SICUREZZA (Rubrica settimanale)

 

Le chiavi sono un punto critico

La metà dei furti nelle nostre case avviene senza forzare le entrate. Alcune volte i ladri usano le nostre stesse chiavi.

Assicuriamoci che le chiavi della nostra casa non cadano in mani sbagliate.

Attenzione a chi affidiamo le nostre chiavi! La casa di chi le custodisce, anche temporaneamente, deve offrire un livello di resistenza pari o più alto della nostra. Chiediamo a chi le custodisce di non apporre alcuna etichetta sulle nostre chiavi in modo che non si possano mettere in relazione con la nostra casa. Non raccontiamo in giro a chi le abbiamo date in custodia. E il custode non racconti in giro che le sta custodendo per noi.

Anche quando sono in nostro possesso, non attacchiamo mai alle chiavi etichette d’identificazione che possano far risalire al nostro nome o indirizzo.

Accertiamoci che non siano facilmente duplicabili. Se abbiamo bisogno di duplicarle occupiamocene personalmente o incarichiamo una persona di fiducia.

Cambiamo tutte le serrature quando traslochiamo in una nuova casa.

Dobbiamo sempre sapere chi ha le nostre chiavi. Non consegniamole mai a chi deve eseguire dei lavori nella nostra casa o a chi deve farci delle consegne. Piuttosto affidiamole a un vicino fidato che apra e chiuda per noi.

Assicuriamoci che ogni membro della nostra famiglia sappia sempre dove sono le sue copie.

Non nascondiamo mai le chiavi all’esterno (ad esempio sotto lo zerbino, sopra lo stipite della porta, in un vaso, nella cassetta della posta o infilate sotto il davanzale della finestra). I ladri sono specialisti nel ritrovarle o qualcuno potrebbe spiarci quando le nascondiamo. Se i ladri entrano in casa usando le nostre chiavi, mancando i segni d’effrazione, l’assicurazione potrebbe non rimborsarci in caso di furto!

Non appendiamo le chiavi in un portachiavi in vista all’interno della casa.

Nel caso ci rubino la borsa con le chiavi, non è sufficiente cambiare le chiavi di casa ma è necessario cambiare anche quelle del portone o del cancello d’entrata. Questa regola vale sia se abitiamo in una villetta sia, a maggior ragione, in un condominio.

Nelle ore notturne non lasciamo le chiavi nella serratura. Per certi modelli di chiavi i ladri sono in grado di aprire la porta facendole girare dall’esterno.

Se non strettamente necessario, rimuovete tutte le chiavi delle porte interne. Spesso i ladri entrano in una stanza e la isolano dal resto della casa chiudendola a chiave dall’interno per operare indisturbati e guadagnare tempo prezioso per darsi alla fuga prima che questa venga riaperta.

 ACdV © RIPRODUZIONE RISERVATA

 

 

 

 

 


PROSSIMI EVENTI

 

GENNAIO 2019